Lo showrunner di “Rick and Morty” rivela che gli episodi della sesta stagione sono più “autocoscienti” e giustifica il loro approccio ai callback

0
21

Cosa succede quando Ritorno al futuro prende una svolta oscura contorta? Ottieni Rick e Morty. Per quanto eccessivamente semplificata possa essere questa affermazione, non possiamo aspettare di più scappatelle intergalattiche del duo nonno-nipote. Rick e Morty la sesta stagione è pronta per la premiere Adult Swim il 4 settembre. Con l’uscita quasi alle porte, uno degli showrunner ha dato un’idea dell’approccio che hanno adottato in questa stagione.

La quinta stagione ha portato lo spettacolo a un livello completamente diverso quando finalmente abbiamo visto alcune ripercussioni delle disavventure di Rick e Morty. Ora che il il male che ha Morty sfondato la Curva Finita Centrale e distrutto le Cittadelle di Ricks, il pubblico è molto curioso di sapere che piega prenderebbe questo racconto sconvolgente. Si parla sicuramente di Rick e Morty stagione 6 riesaminando alcune delle narrazioni precedenti e vedendole attraverso. Scopriamo insieme cosa comporta effettivamente.

LEGGI ANCHE: Lo showrunner di Rick e Morty Scott Marder fa grandi promesse in vista della premiere della sesta stagione

Scott Marder sulla sesta stagione di Rick e Morty

Scott Marder è entrato a far parte del Rick e Morty team creativo durante la quarta stagione. In una recente intervista a Inverse, l’ospite ha chiesto allo showrunner di fare un po’ di luce su “rivisitazione di vari fili di trama penzolantidalle vecchie stagioni. Marder ha illustrato che scrittori spesso sviluppare un interesse personale in poco “personaggi e pezzi di episodi precedenti.

Mentre la maggior parte degli episodi della quinta stagione erano “indipendente, autonomo”, i creatori “volevo andare avanti e modificare lo spettacolo in modo che ci sia un po’ più di interconnettività”. Il loro scopo questa volta è creare episodi che “sentirsi più consapevoli di sé.Anche gli sceneggiatori sono entusiasti rielaborando alcuni dei punti della trama scartati e delle idee per la storia. Alcuni di questi facevano parte del Rick e Morty ethos, specialmente nelle prime tre stagioni dello spettacolo animato che piega i generi.

Leggi anche |  3 motivi per cui la star di Stranger Things, Sadie Sink, ha meritato una nomination

I creatori stanno cercando di concettualizzare una narrativa serializzata più ampia. Marder spiega inoltre come “anche i fan dello spettacolo,” sono “entusiasta di raccogliere quei fili davvero fantastici e coltivarli.” Se questo significa più battute interne, spiritoso, autoreferenziale e la quintessenza del meta storytelling per Rick e Morty stagione 6, consideraci a bordo e pronti a salpare.

LEGGI ANCHE: “Rick and Morty” immerge i fan nel progetto “Wormageddon”, ecco come puoi entrare

Cosa ne pensi di questo approccio? Quale i precedenti punti della trama ti hanno lasciato in sospeso e desideroso di una ricompensa? Fateci sapere nei commenti qui sotto. Nel frattempo, rivedi le stagioni dalla 1 alla 5 di Rick e Morty in streaming su Netflix.

Il post “Rick and Morty” Showrunner rivela che gli episodi della sesta stagione sono più “autoconsapevoli” e giustifica il loro approccio ai callback è apparso per la prima volta su Netflix Junkie.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui