Il generale Friedrichs di All Quiet On The Western Front è una persona reale?

0
11

*AVVERTENZA: spoiler in vista per All Quiet On the Western Front*

L’adattamento di Netflix di All Quiet On The Western Front sta rapidamente diventando uno dei film da non perdere del 2022 con il suo ritratto straziante della prima guerra mondiale che riceve molti elogi dagli spettatori.

Come l’opera letteraria di Erich Maria Remarque su cui si basa, il film racconta la storia di Paul Bäumer e dei suoi giovani compagni mentre si uniscono ingenuamente all’esercito tedesco solo per scoprire i veri orrori della guerra.

Mentre il libro originale si concentra quasi esclusivamente sulle esperienze di Paul nell’esercito, il nuovo film aggiunge alcuni nuovi livelli alla storia con l’inclusione del negoziatore di pace Matthias Erzberger e dell’ambizioso generale Friedrichs.

Tuttavia, mentre Daniel Brühl interpreta un personaggio reale in Erzberger, i fan si sono chiesti se lo stesso si possa dire del generale Friedrichs o se sia un personaggio creato esclusivamente per All Quiet On The Western Front di Netflix.

Tutto tranquillo sul fronte occidentale | Rimorchio ufficiale | Netflix

BridTV

11438

Tutto tranquillo sul fronte occidentale | Rimorchio ufficiale | Netflix

https://i.ytimg.com/vi/hf8EYbVxtCY/hqdefault.jpg

1122285

1122285

centro

13872

Il generale Friedrichs in silenzio sul fronte occidentale

Interpretato dall’attore tedesco Devid Striesow, il generale Friedrichs viene presentato a un terzo del percorso di All Quiet On The Western Front mentre accompagna Erzberger e gli altri negoziatori tedeschi al loro incontro con le loro controparti alleate.

Con dei baffi impressionanti e ovviamente malvagi, Friedrichs crede che gli sforzi per porre fine alla guerra siano insidiosi contro la Germania e un ostacolo alle sue stesse ambizioni di avere un’illustre carriera militare nella stessa vena dei suoi antenati.

Leggi anche |  I titoli degli episodi della prima e della seconda stagione di Warrior Nun spiegati con versetti della Bibbia

Friedrichs mostra poca preoccupazione per le sue truppe e anche se la pace è attualmente in fase di negoziazione, ordina ripetutamente nuovi attacchi contro il nemico, condannando a morte migliaia di soldati con scarso o nessun guadagno.

L’ultimo giorno di guerra, con il passare dei minuti fino all’entrata in vigore dell’armistizio, Friedrichs ordina un ultimo attacco per porre fine alla guerra in alto, nonostante l’evidente futilità di un tale atto.

Tutto tranquillo sul fronte occidentale © Netflix | Reiner Bajo

Il generale Friedrichs è basato su una persona reale?

No, il generale Friedrichs non si basa su uno specifico generale tedesco della vita reale ed è, in effetti, un personaggio immaginario creato per questo nuovo adattamento di Tutto tranquillo sul fronte occidentale poiché non è apparso nel romanzo originale.

Tuttavia, sebbene Friedrichs non sia una vera figura storica, è stato ispirato dalle azioni di diversi ufficiali nella vita reale di entrambe le parti durante gli ultimi giorni della prima guerra mondiale.

Di conseguenza, l’inclusione del generale nel film rispecchia lo spirito del romanzo originale che è una storia di fantasia, ma è stato ispirato dalle esperienze dell’autore Erich Maria Remarque combattendo durante la prima guerra mondiale.

In un’intervista con Collider, il regista del film, Edward Berger, ha discusso le ispirazioni dietro il generale Friedrichs e ha dettagliato alcune delle ricerche che sono andate nella creazione del personaggio.

“[An] parte importante è stata la ricerca dei generali che hanno fatto l’ultimo attacco e in realtà è successo molto, sia da parte di tedeschi che di americani. Anche i generali e gli ufficiali americani hanno comandato le loro truppe in battaglia”, ha spiegato. “Solo per aggiustare un’ammaccatura sulla mappa o per andare a casa e dire ai loro genitori, mogli e fratelli e sorelle che hanno vinto l’ultima battaglia, e anche in seguito ci fu un’audizione al Congresso, perché queste persone furono mandate a la battaglia.”

Leggi anche |  Cast di Ozark stagione 4 parte 1: chi c'è nella nuova stagione?

“Tu pensi che, ‘Oh, è quasi finita. Lascia che tutti sopravvivano e che tutto questo finisca.’ Quasi pensando perché dobbiamo?” continuò il regista. “In pratica voglio che tu ti senta come Paul quando sta lì e il generale dice: ‘Andiamo tutti in quest’ultima battaglia.’ Ha solo la sua faccia, ed è semplicemente morto. Volevo che tu provassi la stessa cosa e provassi solo come ti logora, e diventi morto dentro e alcuni attraversano quello che sta passando lui, quindi era intenzionale, sì.

Tutto tranquillo sul fronte occidentale © Netflix

L’ultimo giorno della prima guerra mondiale

Come illustrato in All Quiet On The Western Front, i combattimenti hanno ancora avuto luogo durante le sei ore tra la firma dell’armistizio e quando è entrato in vigore alle 11:00 dell’11 novembre.

Ciò era in gran parte dovuto ai generali che speravano di assicurarsi un’ultima vittoria prima che i combattimenti cessassero e le linee di battaglia fossero congelate.

Il libro di Joseph E. Persico 11th Month, 11th Day, 11th Hour afferma che ciò portò di conseguenza a ulteriori 10.944 vittime nell’ultimo giorno di guerra, tra cui 2.738 uomini che persero la vita a poche ore dall’entrata in vigore dell’armistizio.

Un soldato americano di nome Henry Gunther è generalmente riconosciuto come l’ultimo soldato a morire durante la prima guerra mondiale, poiché fu ucciso solo 60 secondi prima dell’armistizio mentre caricava i soldati tedeschi che si stavano preparando per l’inizio del cessate il fuoco.

Uno dei casi più importanti di generali che disapprovano l’armistizio è stato il generale John Pershing, un comandante dell’American Expeditionary Force che avrebbe impedito alla notizia del cessate il fuoco di raggiungere le sue truppe.

Leggi anche |  "Ci sono cose peggiori..." - Quando Jason Bateman ha risposto alle domande sugli "stereotipi" molto prima di "Ozark"

Le sue presunte azioni in seguito portarono a un’indagine che lo vide interrogato dal Congresso, sebbene nessuno fosse ritenuto colpevole di illeciti.

Tutto tranquillo sul fronte occidentale © Netflix | Reiner Bajo

All Quiet On The Western Front è disponibile per lo streaming su Netflix dopo il rilascio il 28 ottobre 2022.

Mostra tutto

In altre notizie, perché Michael Myers è chiamato The Shape nei crediti di Halloween?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui