Chi era Wallis Simpson? Il tragico personaggio torna nella quinta stagione di The Crown

0
5

Uno dei momenti più controversi nella storia reale accadde quando Edoardo VIII abdicò al trono per la donna che amava: Wallis Simpson.

The Crown ha già toccato la storia nelle sue prime stagioni. Gli effetti dell’abdicazione di re Edoardo al trono sono stati mostrati nella prima e nella seconda stagione. Alex Jennings ha interpretato Edward mentre interpretava il suo nuovo ruolo di Duca di Windsor. Sua moglie, Simpson, è stata interpretata da Lia Williams.

La terza stagione ha cambiato gli attori mentre lo spettacolo esplorava gli ultimi giorni del Duca. Derek Jacobi ha interpretato il ruolo di Edward e Geraldine Chaplin si sono uniti per interpretare Simpson.

La quinta stagione esplora ulteriormente la storia e presenta flashback del duca e della duchessa di Windsor insieme. Oltre a includere la loro relazione con Sydney Johnson, il cameriere personale del duca.

La quinta stagione di The Crown esplora gli ultimi giorni di Simpson, con il suo funerale ed esplorando il dolore che ha vissuto negli anni precedenti la sua morte.

Gli ultimi giorni di Wallis Simpson esplorati prima di The Crown

Screenshot dall’account Youtube di Timeline- World History Documentaries

Simpson morì nell’aprile del 1986, 14 anni dopo la morte di suo marito. Dopo l’abdicazione di Edward, i due avevano vissuto fuori dal Regno Unito, prima a New York e poi a Parigi.

Non veniva loro offerto alcun dovere reale e vivevano separati dalla famiglia reale.

Fu solo alla morte del duca che Simpson fu ospite a Buckingham Palace e anche allora rimase un’estranea. Ha continuato a essere chiamata duchessa di Windsor, ma non aveva diritto a nessuno degli onori reali che le erano stati concessi quando suo marito era in vita.

Pertanto, dopo il funerale, Wallis tornò a casa sua a Parigi e visse con un assegno della regina Elisabetta II e ciò che restava del denaro di suo marito.

La duchessa visse da sola, sperimentando molteplici complicazioni di salute negli anni precedenti la sua morte. Nel 1973 si è rotta un’anca. Più tardi, nel 1977, subì un intervento chirurgico dopo aver subito un’emorragia allo stomaco.

Dopodiché, Simpson rimase costretto a letto.

Gli ultimi anni della duchessa di Windsor

Esposizione di gioielli Siegelson al Palm Beach Art Show

Con il marito morto e nessun’altra famiglia a sostenerla, Simpson si affidava a Suzanne Blum, il suo avvocato francese.

Secondo Hugo Vickers in un articolo per MailOnline, Blum avrebbe approfittato del debole stato fisico della duchessa.

Senza permesso, si dice che abbia venduto gioielli dalla collezione multimilionaria di Simpson e pubblicato lettere d’amore tra la duchessa e il duca, scrive Hello Magazine.

Vickers ha affermato che Blum aveva il controllo sulla duchessa e ha deciso a chi era permesso vederla. Secondo quanto riferito, ha scoraggiato i visitatori, sostenendo che hanno reso Simpson “confuso”.

Dopo una lunga battaglia per la salute, Simpson morì il 24 aprile 1986. Un servizio funebre si tenne a Parigi prima che fosse poi sepolta accanto al marito al Castello di Windsor. Blum è morto nel 1994.

La Regina Madre partecipò al funerale ma non alla successiva sepoltura. Alla sepoltura erano presenti altri membri della famiglia reale, tra cui la regina Elisabetta II e il duca di Edimburgo.

In altre notizie, 7/11/22: rivelati i numeri Powerball vincenti di $ 1,9 miliardi

Leggi anche |  Rivelato il tempo di uscita di Don't Look Up per i fan internazionali su Netflix

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui