Alyssa Milano parla del suo nuovo film Brazen su Netflix e del suo lungo raggio con COVID-19

0
7

Il film appena uscito di Netflix, Sfacciato è attualmente di tendenza sulla piattaforma. L’attrice protagonista del film Alyssa Milano è descritto come una combinazione di mistero di omicidio con Cinquanta sfumature di grigio. Il film è ispirato al romanzo Brazen Virtue di Nora Roberts e Milano ha portato il film sul grande schermo, comodamente a casa del pubblico.

Glamour ha descritto il film con un teaser scattante: “È pazzo. Ti piacerà.”

La trama del film si sviluppa attorno a un emozionante ambiente misterioso, in cui Grace, una scrittrice di alto profilo, torna di corsa a Washington DC dalla sua famiglia dopo che sua sorella è stata uccisa. Il detective Ed (Sam Page) riprende le indagini e scopre che la sorella di Grace viveva a “doppia vita da performer in webcam”. Nonostante tutti gli avvertimenti del detective, Grace si è immersa nell’indagine sull’omicidio.

Per promuovere il film, Milano ha avuto una conversazione con The View. Afferma che il film è stato girato durante la pandemia con molte complessità. Lei spiega, “Penso che abbia tutto per l’evasione. Ha mistero e azione e, come abbiamo visto, un vicino caldo. Grandi prestazioni di Sam Page. Malachi Weir è così talentuoso. Abbiamo girato durante la pandemia, che è stata davvero difficile e affascinante. Una lezione su come, se si segue il protocollo, si può effettivamente prevenire questa cosa. Abbiamo girato per tre mesi e mezzo, è molto difficile girare un film. Siamo tutti a stretto contatto. Poiché il protocollo era così severo, nessuna persona si è ammalata nell’equipaggio. Per me è stata una grande esperienza”.

Scopriamo di più su Brazen di Netflix, nelle parole di Alyssa Milano.

Lo sfacciato di Alyssa Milano

L’attrice e attivista Alyssa Milano si è recentemente unita “Mattine CBS” per discutere del suo nuovo film “Brazen” e delle riprese durante la pandemia. Inoltre, ha discusso del suo percorso di salute con i sintomi del COVID-19 a lungo raggio e i suoi ricordi di Bob Saget.

Essendo un’attivista, Alyssa ha fatto parte di vari movimenti come il diritto di voto e il #metoo. L’ospite era sicura che per lei fosse molto naturale interpretare il ruolo di una donna forte che combatte per gli altri. Ma la sua principale preoccupazione era “Qual è stata la differenza per te essere un produttore esecutivo del progetto e anche la star del film?”

LEGGI ANCHE: Netflix annuncia aggiunte al cast di Shadow And Bone Stagione 2, la produzione inizia

Al che, Milano ha risposto che aveva bisogno di un investimento molto più emotivo. L’attrice ha avuto una lunga conversazione con l’autore del film Nora Roberts sul personaggio principale del film, Grace. Milano sostiene, “Ho letto il libro prima (prima della sceneggiatura). E ho avuto una conversazione con Nora Roberts che le ho detto, sai una cosa? Dimmi qualcosa su Grace che non è nel libro che vuoi che includa. Perché stavo cercando solo stranezze del personaggio e cose interessanti su di lei.

Ha anche aggiunto, “E mi ha detto che Grace è il tipo di ragazza che starà seduta al computer e berrà una birra e mangerà una fetta di pizza. E io pensavo, era tutto ciò di cui avevo bisogno”.

Il viaggio Covid di Milano

Milano elogia anche la Roberts come una scrittrice incredibile con personaggi femminili straordinari. Ma la pandemia ha lanciato molte sfide durante le riprese e la produzione del film. Alcune parti della pandemia si riflettono persino nel film. Milano spiega “c’è una certa vicinanza e connessione che abbiamo creato. E anche come una freschezza, perché non siamo stati in grado di provare affatto”.

Anche l’attrice ha avuto un periodo molto difficile con il covid ed è stata molto vocale sulle piattaforme dei social media. È giunto il momento che le persone debbano prendere sul serio la pandemia.

“Sto molto meglio, dopo il mio secondo vaccino Moderna, i miei sintomi a lungo raggio si attenuano”, ha detto ai padroni di casa. Milano ha anche aggiunto “Immagino che piaccia al 40% dei pazienti a lungo raggio. Ma a volte ho ancora il fiato corto e palpitazioni cardiache e formicolio alla mano. A volte fa paura”.

Il post Alyssa Milano parla del suo nuovo film Brazen su Netflix e del suo lungo raggio con COVID-19 è apparso per la prima volta su Netflix Junkie.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui