The Pokémon Company fa causa al gioco mobile cinese per problemi di copyright

0
27

The Pokémon Company, lo studio giapponese dietro i giochi Pokémon di Nintendo, chiede un risarcimento per 72,5 milioni di dollari con una causa per violazione del copyright contro diverse società cinesi, secondo il South China Morning Post.

The Pokémon Company chiede al tribunale intermedio del popolo di Shenzhen di ordinare alle società di interrompere lo sviluppo, la distribuzione, il funzionamento e la promozione di Ristampa Pocket Monster — conosciuto anche come Koudaiyaogaai Fuke in cinese — oltre ai danni finanziari.

Ristampa Pocket Monster è attualmente ancora disponibile negli app store Apple e Android in Cina, con pubblicità che utilizzano personaggi Pokémon famosi, come Ash Ketchum e Pikachu. I fan hanno confrontato per anni il gioco per cellulare con la serie di caccia ai mostri di The Pokémon Company e ha continuato a riscuotere successo. Il gioco è in funzione, senza il permesso di Nintendo o The Pokémon Company, dal 2015.

Dal 2016, Ristampa Pocket Monster ha fatto guadagnare alle società dietro un bel po’ di soldi, con una delle società, Zhongnan Heavy Industries, che ha registrato enormi aumenti delle entrate nel 2021.

La causa è attualmente in corso presso il tribunale del popolo intermedio di Shenzhen.

Leggi anche |  Il primo trailer di gioco di Wo Long: Fallen Dynasty porta l'azione Nioh del Team Ninja in Cina

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui