JRPG Soul Hackers 2 è una parabola inquietante sullo stato di sorveglianza

0
15

In un mondo abitato da demoni inimmaginabili, lo spettacolo più spaventoso era un volto familiare.

La protagonista Ringo e la sua banda di Devil Summoners erano vicini al traguardo: avevano finalmente smascherato l’identità della loro nemesi ed erano pronti a sconfiggerli. Ma mentre si dirigevano verso l’incontro, mentre correvano attraverso vicoli isolati e file infinite di container, un demone in particolare si distingueva dagli altri. Somigliavano proprio a Ringo: stessi vestiti, stessi capelli, stessa spada nelle loro mani. L’unica differenza era un’ombra proiettata sulla loro testa che copriva i loro occhi e il sorriso da orecchio a orecchio mentre si preparavano ad attaccare.

È stata la prima volta che ho messo gli occhi su un Doppelganger in JRPG Soul Hacker 2. Questo demone, che è stato presente in diversi giochi del Shin Megami Tensei serie (di cui Soul Hackers, come Devil Summoner e Persona, è uno spinoff), ha la capacità di imitare l’aspetto di qualcuno. Come se trovare un riflesso di te stesso non fosse abbastanza inquietante, la descrizione dell’universo si aggiunge alla sua presenza inquietante. In Soul Hacker 2, il Doppelganger è considerato una “copia fantasma di un essere vivente”. Il demone è solitamente considerato un presagio di sfortuna: mentre è comune per gli altri individuarli da lontano, si dice che “si può vedere il proprio Doppelganger nei momenti prima che muoiano”.

Immagine: Atlus/Sega tramite Polygon

Mentre Ringo è sopravvissuto all’incontro, mi è rimasta una sensazione di disagio. Più tardi, come è comune nella suite di giochi dello sviluppatore Atlus, ho avuto la possibilità di reclutare il demone, e loro hanno salutato il gruppo con scherno: “Io sono il Doppelganger… o forse tu sei il falso, e io sono il quello vero.” La mimica non era solo inquietante, ma orgogliosa di aver ricreato il protagonista così facilmente. Nel contesto di Soul Hacker 2, in cui la società è sotto costante sorveglianza e un’IA chiamata Aion funge da sorvegliante che ha letteralmente predetto la fine del mondo, la prospettiva è ancora più spaventosa. Se Ringo, che è un’incarnazione del vasto mare di informazioni dell’universo, può essere così facilmente imitato, è rimasta della privacy?

Leggi anche |  Halo Infinite cooperativa a schermo diviso annullata

Ad agosto, Motherboard ha riferito di come Facebook abbia condiviso conversazioni private tra una diciassettenne e sua madre con le forze dell’ordine, fornendo dettagli per un’indagine su un apparente aborto compiuto nella loro casa in Nebraska. Da allora Roe contro Wade è stato ribaltato, negando il diritto ad accedere ad aborti sicuri e legali in alcuni stati degli Stati Uniti, c’è stata una rinnovata preoccupazione per la raccolta di dati, soprattutto per quanto riguarda le app di monitoraggio del periodo. Inoltre, in un rapporto di NPR, Evan Greer, direttore del gruppo di difesa dei diritti digitali Fight for the Future, ha sottolineato che l’utilizzo di app che raccolgono dati in una clinica che offre servizi di aborto può anche lasciare una traccia del luogo. “Qualsiasi app che raccoglie informazioni sensibili sulla tua salute o sul tuo corpo dovrebbe ricevere un ulteriore livello di controllo”, ha detto Greer a NPR.

Soul Hackers 2 sembra distopico, ma con lo stato attuale del mondo, non è del tutto incredibile

Poiché le aziende continuano a raccogliere e vendere informazioni personali tramite app (e Roombas ora di proprietà di Amazon), il furto di identità sta diventando sempre più comune. Gli strumenti di imaging AI come DALL-E possono ricreare efficacemente il lavoro di molti artisti e vincere concorsi. I deepfake sono ancora una cosa. Attacchi informatici, imitatori, violazioni dei dati: l’elenco potrebbe continuare.

Soul Hacker 2 è ambientato in una rappresentazione immaginaria del 21° secolo in cui la privacy ha poco o nessun peso. Una conversazione in particolare, in cui qualcuno chiede a Ringo se sarebbe possibile per Aion leggere nel pensiero, dipinge una triste realtà. Sebbene la “lettura della mente” letterale non possa essere tecnicamente raggiunta, la quantità di dati raccolti da ciascuna persona può facilmente portare a un risultato simile, consentendo all’IA di indovinare le risposte in determinate conversazioni prima ancora che le parole lascino la bocca della persona. Sembra distopico, ma con lo stato attuale del mondo, non è del tutto incredibile.

Leggi anche |  Elenco amici di Warzone non visualizzato o segnalati problemi offline

La mappa della città in Soul Hackers 2

Immagine: Atlus/Sega

Questo futuro sta prendendo forma nella nostra routine quotidiana su scale diverse. Mentre scrivevo questo pezzo, ho visto un TikTok con protagonista Breaking BadHeisenberg balla su “Despechá” di Rosalía condiviso su Twitter e Instagram. Per l’occhio allenato, si può facilmente discernere che si tratta di una persona a caso che usa un deepfake del personaggio di Bryan Cranston. Ma delle migliaia di commenti sul profilo, che ha milioni di visualizzazioni e follower, non tutti sono in grado di notare che è falso.

Anche il Doppelganger di Ringo non era un abbinamento perfetto, ma era abbastanza per ingannare alcune persone. Durante una missione secondaria chiamata “Girl’s Night Out”, un detective si confronta con Ringo per dire di essere stata avvistata mentre rubava in due negozi separati. I gestori chiedono il pagamento che pensano lei debba, prima che il detective scopra che Ringo sarebbe stato avvistato in una delle linee della metropolitana solo pochi istanti fa. Si scopre che il ladro è sempre stato un Doppelganger.

In Soul Hacker 2, la vista di un Doppelganger è spesso un presagio di sfortuna. Nel nostro caso, è un inquietante promemoria della distopia costantemente sorvegliata a cui ci avviciniamo ogni giorno. Non abbiamo bisogno di un’IA per prevedere il nostro triste futuro: ci sono già prove viventi intorno a noi.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui