Suona il clacson per Gesù. Salva la tua anima. revisione

0
18

Questa recensione del film Peacock Honk for Jesus. Salva la tua anima. non contiene spoiler.

La religione organizzata che porta i teleevangelisti a essere multimilionari è sempre stata fonte di confusione. Queste megachiese confondono i confini tra fede e ricchezza. Sulla base di ciò che dovrebbe essere nella dichiarazione di missione di una religione, due cose non dovrebbero mai andare di pari passo, ma raramente nella storia non lo sono state. La religione si basa su numeri che aumentano la ricchezza e infondono potere. Quest’ultimo è spesso abusato. Nel debutto che apre gli occhi di Adamma Ebo, Suona il clacson per Gesù. Salva la tua anima., è un commento pungente sulla religione organizzata, la cultura comunitaria e la mancanza di fede in noi stessi.

Girato per la maggior parte come un “mockumentary”, la troupe televisiva segue un tipo di Tammy Fay e Jim Baker, Lee Curtis (Sterling K. Brown) e Trinity Childs (Regina Hall). Hanno perso la loro megachiesa e la maggior parte della loro fedele congregazione. Perché e come, chiedi? Questo punto non è del tutto chiaro all’inizio. (Il che rende il film ancora più forte – ne parleremo più avanti). Tuttavia, è un enorme scandalo che ha scosso la loro comunità. E sì, chiamalo un ritorno perché i Childs apriranno la loro nuova megachiesa la domenica di Pasqua.

Ad ostacolarli, oltre a ciò che il film inizialmente deduce come le avventure di Lee Curtis, c’è Shukura (la meravigliosa Nicole Beharie) e Keon Sumpter (La piccola America Conphidance), una giovane coppia che ha rilevato il posto di lavoro della Bambina e parla bene di fede e perdono con i sorrisi del Cheshire. L’orgogliosa prima coppia della megachurch battista del sud viene messa alla prova mentre Trinitie affronta il giudizio, i pettegolezzi e la vergogna dello scandalo di suo marito, inclusa la riconciliazione delle sue convinzioni religiose e della salute mentale.

Leggi anche |  Il trailer di "Aftersun" di A24 anticipa travolgenti debutti davanti e dietro la telecamera

Suona il clacson per Gesù. Salva la tua anima. è basato sull’omonimo film di quindici minuti di Ebo. Questo è uno script nitido e più complesso di quanto sembri a prima vista. A prima vista, si potrebbe presumere che il film di Ebo sia il prossimo grande successo della sitcom di Greg Daniels o Michael Schur. E per la maggior parte, il film genera abbastanza risate pungenti che fanno satira sui prodotti della religione. Per fortuna, Ebo riconosce come questo possa esagerare con la sua mano e cambia saggiamente la narrazione in due modi.

Uno è con filmati di eventi passati per dare un’idea di dove i bambini sono caduti in disgrazia. L’altro è abbandonare lo stile “The Office” per gli eventi dietro le quinte. Ciò consente di approfondire il loro retroscena in cui le telecamere vengono riposte. Ciò include una scena illuminante di come il piccolo Lee Curtis abbia il controllo dei suoi impulsi. L’altra è la madre di Trinitie, Sabina (un cameo straordinariamente buono di Avis Marie Barnes), che inquadra esattamente ciò che lei deve affrontare: una storia familiare condivisa. Un altro cameo spettacolare è quello di Austin Crute, che interpreta Khalil, il giovane che è principalmente il “responsabile” di aver messo in ginocchio i Childs, il che è molto peggio di quanto inizialmente immaginassimo.

Questo ci porta alle piste. Il mix di gravità e vergogna di Sterling K. Brown porta a un uomo di religione che è stato smascherato come nient’altro che un imbonitore di carnevale. Un personaggio che ha abusato del suo potere in tanti modi e ha perso la sua strada. Così malamente, si è imbattuto di nuovo nel sentiero senza rendersene conto e non si è preso la briga di mascherare i suoi modi manipolatori. Tuttavia, il film è di proprietà di Regina Hall. Questa è una performance in carriera e una delle migliori dell’anno. C’è un arco qui, pieno di forza, umorismo, pentimento, umiliazione e autocommiserazione che nessuna somma di denaro può curare. Questo atto ad alta tensione ha un crescendo che si trasforma in un onnicomprensivo monologo “faccia bianca” che è un gioioso knockout.

Leggi anche |  I fan del cinema nominano a malincuore i film che non verrebbero realizzati oggi

Suona il clacson per Gesù. Salva la tua anima. non riceverà mai il merito che la feroce satira di Adamma Ebo merita così tanto perché è vista attraverso un obiettivo con cui la maggior parte dei critici cinematografici (puoi indovinare perché) non si sente a proprio agio. E, del resto, non capirà mai (compreso questo). Una questione complessa della salvezza di una persona può essere la dannazione di un’altra. Il film di Ebo non riguarda necessariamente la monetizzazione della religione, ma il prezzo della capacità di perdono e dell’anima di qualcuno.

Tuo e mio.

Cosa ne pensi del film di Peacock Honk for Jesus. Salva la tua anima.? Commenta qui sotto.

Puoi guardare questo film con un abbonamento a Peacock.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui