RIPD 2: L’ascesa dei dannati recensione

0
7

Riepilogo

È un western divertente con un tocco soprannaturale che ti terrà bloccato per la maggior parte del film.

Esaminiamo il film Netflix RIPD 2: Rise of the Damned, che non contiene spoiler.

Con sorpresa di tutti, RIPD 2: L’ascesa dei dannati è un prequel del sottovalutato RIPD protagonista del film Ryan Reynolds e Jeff Bridges. La premessa del film è tratta da a Serie a fumetti di Dark Horse: nell’aldilà, un poliziotto contemporaneo interpretato da Reynolds fa squadra con lo sceriffo del Vecchio West Roy Pulsipher, interpretato da Bridges, per tornare sulla Terra e rintracciare i “Deados”, anime ribelli che possiedono corpi umani. Non molte persone ricordano il film, quindi è interessante realizzare un prequel con un cast completamente nuovo senza alcun legame con quel film.

Anche se il titolo tecnicamente rende questo un sequel, è considerato un prequel di quel film. RIPD 2: L’ascesa dei dannati è ambientato nell’ovest americano del 1876 ed è considerato un sequel “spirituale” del primo capitolo. Sceriffo Roy Pulsipher (Jeffrey Donovan) non è troppo entusiasta di trovarsi morto dopo una sparatoria con una famigerata banda di fuorilegge, ma ha una seconda possibilità di tornare sulla Terra dopo essere stato reclutato dal Riposa nel dipartimento della pace. Ma vendicare il proprio omicidio potrebbe dover passare in secondo piano per salvare il mondo quando una porta per l’inferno viene aperta nella vecchia città mineraria di Torrente Rossominacciando non solo la gente del posto… ma tutta l’umanità stessa.

La ragione per cui RIPD 2: L’ascesa dei dannati è divertente da guardare è perché in realtà non si prende troppo sul serio. Porta i tropi occidentali standard aggiungendovi un elemento soprannaturale. Ci sono alcuni momenti divertenti e molte esposizioni per ricordare al pubblico cosa fanno esattamente e perché è importante. Ci sono un paio di storie mescolate in questo, ma niente è importante quanto la storia dello sceriffo Roy con sua figlia Charlotte.

Leggi anche |  L'account ufficiale di "Ant-Man" anticipa un importante annuncio in arrivo

Tutto quello che vuole fare è stare con lei e rivederla, ma dato che è morto, non c’è un modo concreto per farlo. Invece, incontra altri che sono proprio come lui e lo aiutano a navigare sulla Terra per trovare “deados”. Nell’aldilà, Roy è in coppia con la veterana Jeanne (Penelope Mitchell), che è un vero tosto con una spada. Lo sceriffo Roy si abitua al suo nuovo posto nell’aldilà, ma vuole ancora vendicarsi di Slim (Giovanni Choi) l’uomo che lo ha ucciso. Nel frattempo, il compito di Roy e Jeanne è fermare Otis Clairborne (Riccardo Freno) dallo scatenare un esercito di anime arrabbiate dall’inferno. Naturalmente, il mondo deve sempre finire vendicando la propria morte. Le scene di combattimento sono in realtà abbastanza divertenti, ma sono le battute tra Roy e tutti i personaggi che portano avanti questo film.

Cosa ne pensi di RIPD 2: Rise of the Damned? Commenta qui sotto.

Altre Storie

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui