Recensione di Natale alla Fattoria del Vischio

0
1

Caricamento dati JustWatch…

Riepilogo

Dire che questo film è un pezzo orribile che Netflix non avrebbe mai dovuto dare il via libera sarebbe un eufemismo.

Esaminiamo il film Netflix Christmas on Mistletoe Farm, che non contiene spoiler.

Natale alla Fattoria del Vischio è un film britannico scritto e diretto dallo stesso regista responsabile di Natività! (e tutti i suoi terribili sequel), Debbie Isitt. Questo regista ama fare Film natalizi, e questo è solo l’ultimo di una lunga serie di film scadenti e difficili da guardare. This Lifetime meets the West Midlands è interpretato da Scott Garnham (i cui precedenti crediti sullo schermo includono l’apparizione come agente immobiliare in un episodio di Pompidou sette anni fa), Kathryn Drysdale (da Bridgerton), candidato agli Emmy Ashley Jensen e Scott Paigeattore di teatro musicale del West End nel suo primo ruolo sullo schermo.

Il punto principale della trama di questo film di Natale è stato ucciso da Hallmark Channel e Lifetime. Matt Cunningham (Garnham) è un padre single di cinque figli sopraffatto che un giorno scopre di essere ora l’orgoglioso proprietario della Mistletoe Farm del villaggio di West Midlands. Sua moglie era morta in precedenza e aveva lasciato il pover’uomo costretto a bilanciare la crescita di cinque bambini piccoli mentre placava il suo spietato cattivo dei cartoni animati di un boss, Signorina Fletcher (Jensen) il cui motto è “Negli affari i bambini non contano”.

Dato che Matt ha bisogno di concludere una presentazione di lavoro molto importante entro la vigilia di Natale, ritiene che un po’ di aria fresca di campagna e di essere circondato dalle dolci colline sia tutto ciò di cui ha bisogno per stimolare la creatività. Naturalmente, tutti e cinque i bambini si innamorano del piccolo villaggio di Cobbleton dopo aver incontrato un bracciante Beano (Paige), che per qualche motivo vive nella stalla e nel resto della comunità allegra e fastidiosa. Tra gli eccentrici abitanti del villaggio c’è il veterinario diventato interesse amoroso, Signorina Ashley (Drysdale), insegnante di scuola inutile, Miss Nerris (Sydney Isitt-Ager), Barry the Baker (che interpreta il ruolo dell’idraulico al chiaro di luna ed è interpretato da David O’Leary), e il banditore cittadino simile a Babbo Natale (interpretato da Steven Wickham). Alcuni abitanti del villaggio non hanno nemmeno un nome e vengono semplicemente indicati con soprannomi Disney come Scontroso, starnutito e felicemartellando ulteriormente su quanto sia davvero bizzarra questa oasi di felicità delle West Midlands.

Leggi anche |  Recensione di The Grey Man: avvincente, tesa e ricca di azione

Dire che questo film è un pezzo orribile che Netflix non avrebbe mai dovuto dare il via libera sarebbe un eufemismo. In primo luogo, la cinematografia lo fa sembrare un progetto fallito di uno studente di cinema del primo anno. Non so se l’inquadratura frammentata fosse intenzionale o meno, ma sembra amatoriale. I movimenti tremolanti della fotocamera a mano combinati con i rapidi tagli da un fotogramma all’altro mi hanno fatto girare la testa, trasformando l’intera esperienza visiva da noiosa a scomoda fisicamente.

Ogni personaggio introdotto si presenta come una caricatura unidimensionale. La recitazione è esagerata e teatrale, il che non è esattamente una sorpresa dato che la maggior parte dei membri del cast ha un background teatrale, e per alcuni di loro questo è stato il loro debutto sullo schermo. Sebbene i cinque bambini siano carini, giocano come un personaggio risoluto. Sarebbe stato bello se ognuno di loro avesse una certa individualità, e no, uno dei ragazzi a cui piacciono i brillantini non conta. L’intera trama sarebbe probabilmente rimasta la stessa se avessero scelto un attore bambino invece di cinque. Tuttavia, i numeri musicali erano abbastanza divertenti e ben coreografati, ma purtroppo non ne abbiamo avuto abbastanza.

Purtroppo, Natale alla Fattoria del Vischio è un pasticcio teatrale esagerato e difficile da guardare. Fattori di riscatto come i numeri musicali e la performance di Ashley Jensen sono pochi e lontani tra loro. Il messaggio in stile Hallmark di lasciare il lavoro e di essere felice sembra oltre il stonato nel 2022. E nel complesso, questo è il film che costringerei mio marito a guardare se dimenticasse il mio compleanno.

Leggi anche |  Thor: Recensione secondo opinione di Love and Thunder: l'MCU è una nave senza timone

Cosa ne pensi del film Netflix Christmas on Mistletoe Farm? Commenta qui sotto.

Altre Storie

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui