I fan di “Rings of Power” iniziano a capire perché gli Hobbit sono così riluttanti a lasciare la Contea

0
18

Il Signore degli Anelli: Il ritorno del re

Il Signore degli Anelli: Anelli del Potere ci ha fatto conoscere gli harfoot, un precursore dello hobbit che abbiamo imparato a conoscere e ad amare Signore degli Anelli e Lo Hobbit. Lontano in futuro dagli eventi che si stanno svolgendo attualmente nella serie Amazon, gli hobbit vivono nella Contea, un’area idilliaca e pastorale che sono molto riluttanti ad abbandonare e, in base a ciò che abbiamo visto nell’episodio tre, i fan non sono sorpresi affatto.

Gli harfoot della serie sono un popolo resistente, vivono all’aperto piuttosto che nei buchi degli hobbit e sono semi-nomadi. Le varie famiglie arrugginite si uniscono e migrano all’unisono verso la Valle di Anduin, evitando di essere viste dal “grande popolo” a causa delle loro piccole dimensioni e vulnerabilità. Questo periodo di migrazione, noto come i giorni erranti, non è facile per le persone minuscole e, a causa della natura della necessità di andare avanti, spesso devono lasciare indietro i deboli in qualche forma di sopravvivenza del più adatto.

Nell’episodio tre la brutta caviglia del padre di Nori preoccupa l’intera famiglia perché sanno che senza di lui per aiutare a tirare lungo il carro le possibilità che rimangano indietro sono forti. Per strofinare il sale nella ferita (gioco di parole) gli altri zoticoni si riuniscono per ricordare quelli che sono rimasti indietro in passato, nominando chi hanno perso e come.

In molti casi si tratta di inevitabili disastri naturali, smottamenti e tempeste, ma in altri è semplicemente una ruota rotta. Anche se all’inizio gli harfoot sembravano tutti allegri e orientati alla comunità, questo è un brutale risveglio che queste persone faranno di tutto per sopravvivere, anche se questo significa lasciare che un amico rimanga indietro.

Leggi anche |  Un film Marvel d'insieme va in guerra per il controllo delle classifiche di streaming

Grazie a questa aggiunta piuttosto oscura alla storia della razza, i fan stanno ora iniziando a capire perché gli hobbit della Contea sono così riluttanti a lasciare le loro accoglienti tane da hobbit se si considera cosa hanno passato i loro antenati. Questo OP ha discusso molto a lungo di questa teoria e indica anche come questa pratica in passato potrebbe essere il motivo per cui gli hobbit che incontriamo nella Terza Era in realtà sopravvivono così bene nelle lande selvagge.

Molti fan pensano che questa teoria suoni vera, che come popolo che ha vagato per tutto questo tempo, affrontando costantemente il pericolo, riuscire a sistemarsi finalmente suona ben meritato.

Ha persino cambiato la mente di alcune persone sugli hobbit, si sono davvero guadagnati il ​​desiderio di vivere in pace e tranquillità.

Tuttavia, ci sono alcuni hobbit che hanno ancora quei piedi erranti, come il buon vecchio Bilbo.

Gandalf potrebbe ben sapere questo di loro e quanto possono essere utili sulla strada

Nonostante molti pensino che gli harfoot significhino, questo utente afferma che è semplicemente pragmatico. I tempi difficili richiedono scelte dure.

Sebbene possano essere ancora lontani, è bello sapere che c’è un futuro pacifico per i discendenti di questi personaggi.

Ma, per ora, sono ancora in viaggio e molti guai li aspettano ancora!

Sebbene l’aggiunta dei piedi scalzi non sia stata accolta a braccia aperte da molti nella comunità di Tolkien, è interessante vedere gli inizi dei ben amati hobbit. E proprio come hanno già dimostrato Bilbo, Frodo, Sam, Merry e Pippin, è certo che i falchi in Anelli di potere porterà anche qualcosa in tavola nel conflitto che si sta preparando.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui