I Came By recensione – una svolta malvagia di Bonneville

0
63

Riepilogo

Sono passato potrebbe non essere un thriller di prim’ordine, ma la svolta malvagia di Hugh Bonneville lo è sicuramente.

Questa recensione del film Netflix I Came By non contiene spoiler.

Parla di cambiare una filmografia drammatica e adatta alle famiglie. sono passato, un nuovo thriller horror del regista Babak Anvari, permette a Hugh Bonneville di essere visto sotto una nuova luce. L’Abbazia del centro e Paddington l’attore diventa HH Holmes nel thriller di Netflix. Interpreta Hector Blake, un giudice in pensione che si sta godendo la bella vita dopo aver mandato la moglie in un ospedale psichiatrico. Attira i giovani in questa casa. Il giudice poi li mette nella stanza del panico, torturandoli con una pagaia fatta in casa, e posso solo presumere che dica fuori campo, “Caso archiviato”, ogni volta che fa uno swing.

Non avrei mai pensato che avremmo avuto una sceneggiatura che tenti di combinare i temi di Banksy del capitalismo, dell’ipocrisia e dell’avidità, ma eccoci qui. Scritto da Anvari e dal co-sceneggiatore Namsi Khan (Umani), segue Toby (1917‘s George McKay) e Jay (Percelle Ascott), che fanno dichiarazioni politiche spruzzando graffiti sui muri dell’élite ricca con la frase, Sono passato. Tuttavia, dopo che Jay mette incinta la sua ragazza, Toby va avanti senza di lui. Irrompe nella casa di Hector e trova più di quanto si aspettasse, una camera antipanico nascosta con una grande porta di metallo e uno spioncino sul retro. Quando guarda dentro, è inorridito.

Quello che succede dopo è un gioco di investigazione di tag, e tu lo sei. La sceneggiatura di Anvari e Khan non è il tipico gioco del gatto e del topo. Non è esattamente una struttura del tutto originale, ma la trama non segue l’Hector di Bonneville mentre fa fuori le sue vittime. Il giudice sta giocando più in difesa che in attacco, se capisci dove sono, mentre si avvicinano al suo segreto.

Leggi anche |  "She-Hulk" chiude le corna con un incredibile evento crossover mentre l'MCU trova la sua modalità Edna

È colpevole? Prima di lamentarti di aver lasciato il povero psicopatico Henry Brown, guarda e basta Rick e Morty e fermati per la giornata, c’è una donna che sta facendo la stessa domanda. Questa è Lizzy di Kelly MacDonald, che interpreta la madre di Toby e aiuta a portare avanti il ​​film e a creare una tensione naturale. È un ruolo cliché, ma una performance affidabile che mantiene lo spettatore interessato.

Sono passato è una gigantesca metafora di come l’avidità può trattare “… le vostre masse stanche, povere, raggomitolate che bramano di respirare liberamente”. Pur non entrando in spoiler, la storia potrebbe essere un po’ stereotipata. Alcuni dei punti della trama, come il momentaneo arresto del giudice, non funzionano o almeno non come dovrebbero. Tuttavia, mi sono piaciute le “transizioni” di come si evolve la storia. Anvari e Khan non hanno mai paura di attenersi a un finale confortevole standard per i loro personaggi o la loro storia. Oltre a una performance assolutamente divertente e malvagia di Bonneville, Sono passato potrebbe non essere un thriller di prim’ordine, ma a volte uno di second’ordine può essere altrettanto buono.

Cosa ne pensi del film Netflix I Came By? Commenta qui sotto.

Puoi guardare questo film con un abbonamento a Netflix.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui