Ghislaine Maxwell: Recensione di Filthy Rich

0
3

Riepilogo

Ghislaine Maxwell: Ricchi sfondati non rivela nulla di nuovo nel caso già ampiamente pubblicizzato, ma fornisce uno sguardo mirato alla vita e ai crimini di qualcuno che era altrettanto colpevole quanto lo stesso Epstein.

Ghislaine Maxwell: Filthy Rich si apre con un avvertimento sui contenuti, e questa recensione farà lo stesso: il contenuto di questo documentario include descrizioni di abusi sessuali contro minori che alcuni potrebbero trovare molto inquietanti.

Ghislaine Maxwell è stato fatto per lo scandalo.

Di tutti i predatori sessuali del mondo, o almeno questo nuovo Netflix lungometraggio documentario diretto da Maiken Baird e Lisa Bryant ci dice, solo il 5% di loro sono donne. Non viene fornito alcun suggerimento su come potrebbe essere la quintessenza del predatore sessuale femminile, ma dobbiamo capire che non è niente come Ghislaine Maxwell, una bellissima socialite inglese istruita a Oxford vestita con abiti firmati e spesso vista appesa al braccio del padre uomo d’affari di grande successo, Roberto Maxwell. Questo era, a quanto pare, il motivo per cui era così capace di attirare giovani donne, molte delle quali minorenni, nel mirino di Jeffrey Epstein – nessuno sospettava che fosse una complice, figuriamoci un’esecutore a pieno titolo.

Nel 2020, Netflix ha pubblicato una docuserie in quattro parti intitolata Jeffrey Epstein: ricco sfondatoun resoconto scioccante di come il denaro e lo status hanno permesso a un uomo di creare un giro di traffico sessuale sulla sua porta letterale. Ghislaine Maxwell: Ricchi sfondati disimballa lo stesso scandalo da una nuova prospettiva, quella dell’ex fidanzata di Epstein diventata amante/PA/”migliore amica”, che ha aperto le porte all’alta società e alla regalità attraverso le quali Epstein alla fine avrebbe deviato una litania di bambini ignari, molti dei quali sono presenti in questo nuovo lungometraggio documentario.

Leggi anche |  Love and Thunder è accusato di aver incluso lo scherzo più oscuro di sempre del MCU

A loro si uniscono gli ex amici e colleghi di Ghislaine e vari professionisti legali. Le loro descrizioni di Ghislaine sono spaventosamente coerenti, dipingendo l’immagine di una donna affascinante e intelligente di mezzi e maniere, una padrona di casa attenta, ma anche qualcuno con un evidente carisma sessuale che spesso ha oltrepassato il limite dell’aggressività e della coercizione sessuale. Riceviamo descrizioni di cene in cui è stato fatto un gioco di uomini bendati che cercavano di identificare donne in topless accarezzandosi i seni. Si parla molto di massaggi, e in quasi tutte le descrizioni dell’ovvio abuso di Epstein, Ghislaine è presente o in agguato nelle vicinanze, chiedendo alle sue vittime come hanno trovato l’esperienza.

Il documentario è chiaro nella sua affermazione che ciò che Ghislaine ha trovato in Epstein era un sostituto di suo padre dopo la sua morte, un altro uomo di mezzi e influenza illimitati che poteva continuare a finanziare lo stile di vita che era diventato la sua identità. Nessuno sembrava del tutto sicuro dell’esatta natura della loro relazione, ma tutti erano d’accordo sul fatto che non fosse salutare. Divenne rapidamente un segreto di Pulcinella che Ghislaine stesse procurando giovani donne per il divertimento perverso di Epstein.

Come le docuserie che disimballano lo stesso Epstein, Ghislaine Maxwell: Ricchi sfondati ha uno stile clinico, parla principalmente con le voci di coloro che sono stati usati e abusati da Epstein e Maxwell, e racconta l’ampiezza della vita di Maxwell dalla sua ricca educazione e istruzione a Oxford al suo rapporto con Epstein, il suo lavoro ambientale senza scopo di lucro con Terra Mar, e la sua eventuale denuncia e azione penale su cinque conteggi relativi al traffico sessuale in un tribunale federale degli Stati Uniti. La durata di 101 minuti non consente una notevole profondità, ma è tempo e spazio sufficienti per dipingere un ritratto chiaro e schiacciante di una donna colpevole dei crimini di Epstein quanto lo stesso Epstein.

Leggi anche |  Recensione di Fullmetal Alchemist la vendetta di Scar

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui