The Greatest Beer Run Ever è una storia vera? Spiegazione dell’origine del film di Zac Efron

0
20

The Greatest Beer Run Ever è basato su una storia vera o il nuovo film di Zac Efron sulla guerra del Vietnam su Apple TV è un pezzo di finzione di Hollywood?

La guerra del Vietnam è una delle più grandi tragedie della storia umana recente, che ha tolto la vita a milioni di persone da entrambe le parti. Tuttavia, da Full Metal Jacket e The Last Full Measure, a Platoon e Da 5 Bloods, il conflitto ha portato ad alcuni pezzi di cinema davvero accattivanti.

Ora, una missione nuova di zecca dalla guerra del Vietnam sta ottenendo il riconoscimento che merita davvero; una missione per consegnare birra ai soldati in prima linea. Zac Efron recita nell’ultimo lungometraggio di Apple TV, The Greatest Beer Run Ever, ma è davvero basato su una storia vera?

Impossibile caricare questo contenuto

Vedi altro

Visualizza Tweet

The Greatest Beer Run Ever è una storia vera?

Sebbene il film prenda alcune licenze artistiche, The Greatest Beer Run Ever è davvero basato su una storia vera e sull’incredibile viaggio di John “Chickie” Donohue che consegna birra ai suoi amici in una zona di guerra.

John “Chickie” Donohue aveva prestato servizio nel Corpo dei Marines per quattro anni, durante i quali non ha mai assistito a combattimenti durante questo periodo, prima di diventare un marinaio mercantile prima dell’inizio della guerra del Vietnam.

Fu indignato dalle proteste contro la guerra che si verificarono in America negli anni ’60 e si ritrovò a bere al bar Doc Fiddler mentre guardava in TV le famigerate proteste di Central Park.

George Lynch, il proprietario del bar, ha esclamato come “Qualcuno dovrebbe andare da ‘Nam, rintracciare i nostri ragazzi del quartiere e portare a ciascuno una birra!” – a cui Chickie si offrì volontaria per la missione quasi immediatamente.

Chickie avrebbe quindi ottenuto un lavoro sulla nave mercantile “Drake Victory”, che doveva consegnare munizioni alle forze americane esaurite in Vietnam. Il 26enne è salito a bordo della nave con una borsa piena di birra e ha intrapreso il suo viaggio di due mesi nel sud-est asiatico: avrebbe finito per bere tutta la birra durante il viaggio, solo per rifornire l’alcol in Vietnam .

Secondo WarHistoryOnline, “la maggior parte dei soldati credeva che Donohue fosse un agente dell’intelligence, poiché indossava una camicia a quadri e pantaloni di velluto a coste”. Tuttavia, Chickie avrebbe presto trovato il primo dei suoi aspiranti clienti; amico d’infanzia e membro della 127a compagnia di polizia militare, Tom Collins.

“Una delle cose più impressionanti di Chickie e di tutta questa avventura è che c’erano così tante opportunità in cui avrebbe potuto tornare indietro o smettere. Il consiglio di tutti era ‘Stop! Non è necessario che tu lo faccia.’ E niente di tutto questo lo turbò. Stava facendo ciò che pensava davvero fosse giusto”. – Zac Efron, tramite Persone.

Chickie avrebbe quindi negoziato, barattato e talvolta ingannato gli ufficiali per attraversare il paese dilaniato dalla guerra alla ricerca dei suoi compagni nativi di Inwood. Si ritrovò persino nel mezzo di una battaglia nella provincia di Quang Tri, dove trovò uso per un lanciagranate M79 regalatogli da Rick Duggan, un altro amico a cui aveva appena consegnato la birra.

Secondo un’intervista con CBS News, il piano originale era quello di consegnare birra a sei amici di Chickie, ma è diventato quattro quando uno è stato tristemente ucciso e un altro mandato a casa negli Stati Uniti dopo un caso di malaria.

Sfortunatamente, quando Chickie ha completato la sua missione fermentata, Drake Victory aveva già lasciato il porto, lasciando il veterano senza modo di tornare a casa. Mentre l’offensiva del Tet infuriava, Chickie riuscì finalmente a salire a bordo di un volo per Manila e poi di nuovo negli Stati Uniti.

Zac Efron si apre su ruolo e origini

Il peso di una storia così incredibile come quella di Chickie non è perso su Efron, che è cresciuto dal suo inizio di High School Musical in uno degli attori versatili della nostra generazione.

Parlando alla BBC, Efron ha riconosciuto come “Non potevo credere che fosse una storia vera, suonava solo come un’idea molto sciocca e giovane e stupida. Ma il viaggio che inizia lì è molto magico e profondo. Quindi è finito per essere uno dei gesti più belli che tu possa mai fare.

“Amo l’elemento umano che riesci a trovare in alcuni dei momenti più bui, e c’è sempre qualcosa di unico o che esce dalla tensione che può farti ridere”. – Zac Efron, tramite BBC.

Il 34enne ha aggiunto a People Magazine come “C’è un’incredibile quantità di innocenza, coraggio e onore in ciò che ha realizzato. Non potrei chiedere un personaggio migliore da interpretare. È stato un onore e un piacere”.

“È uno di quegli incredibili scenari di vita reale in cui non puoi credere che un ragazzo si sia cacciato. È una bellissima storia sulla natura umana, l’amore e una guerra e un tempo davvero difficili nella storia”. – Zac Efron, tramite Persone.

Di Tom Llewellyn – [email protected]

Mostra tutto

In altre notizie, la colonna sonora di Hocus Pocus 2: ogni canzone nel sequel spettrale

Leggi anche |  Quanti episodi ci sono in Bottino? Spiegazione del programma di rilascio di Apple TV+

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui